Quando credi che sia finita
non riesci a vedere le strade che ti si parano dinanzi
perché hai la convinzione
che ogni cancello sia chiuso
e non si possa mai più rispalancare, tanto meno per te.

Non si deve pensare alla vita come ad un fiume
bensì come ad un oceano impetuoso
che con le sue correnti indomite
da un momento all’altro, possono scaraventarci ovunque
tranne dove avevamo previsto di andare.